«Per chi va a lavorare – dice Michele Diegoli – fare una risata alla mattina fa proprio bene. Ridere ci umanizza»

Silvio Mengotto

Michele-Diegoli
Michele Diegoli

Michele Diegoli insegna storia e filosofia in un liceo milanese ed è papà di quattro bambini. Nel biglietto da visita si presenta come “cabarettista”. Da alcuni mesi riscuote un successo straordinario al Refettorio di Caritas Ambrosiana di Milano. Negli ultimi due anni ha realizzato spettacoli in molti centri culturali e oratori milanesi  nell’hinterland. Ha partecipato all’incontro nazionale con gli studenti di Azione Cattolica. «E’ stato subito feeling – dice Diegoli – al primo accordo di Maturità, la canzone dedicata a chi deve sostenere gli esami di Stato». Il talento comico e l’ironia emergono nella sua adolescenza. In parrocchia il giovanissimo Michele Diegoli scopre e valorizza il talento delle imitazioni: Mike Bongiorno, Oscar Luigi Scalfaro, il presidente della Repubblica Sandro Pertini, il cardinale C. M. Martini e molti altri. Negli anni ’90 sperimenta la sua creatività nelle carrozze della metropolitana milanese meritando la segnalazione su articoli di diversi giornali cittadini o di quartiere. «Ho iniziato – continua Michele Diegoli – in spazi non autorizzati: in metropolitana, al liceo. Con un campanaccio di mucca attiravo le persone che andavano a lavorare e facevo questi piccoli sketch comici, teatrali e cabarettistici animando la carrozza. Credo, vale per me come per il pubblico, che ridere è una grande cura». La comicità di Michele Diegoli è lontana anni luce dalla volgarità, ma una capacità straordinaria per riflettere e pensare. Molti i temi trattati, dalla filosofia alla famiglia. Nello spettacolo Prima il Vangelo, secondo me scopre alcuni aspetti umoristici e inaspettati che la Bibbia e i Vangeli contengono. «Credo che ci sia moltissima ironia nella Bibbia – continua Michele Diegoli – , anche perché Dio è un tipo estremamente spiritoso per cui quando il Padre sta col Figlio fanno sicuramente dello Spirito». Il suo cavallo di battaglia è lo spettacolo sulla scuola Oggi spiego. Lo spettacolo teatrale verrà replicato sabato 10 novembre, ore 21.00, presso il salone dell’oratorio San Michele Arcangelo in Precotto (viale Monza 224, MM1), ingresso libero. Un monologo a “canovaccio” dove gli unici ingredienti sono: un leggio e l’attore-autore. Il resto lo faranno i testi «perché la scuola – conclude Diegoli – non è una tragedia ma una strepitosa commedia! Basta vederla con gli occhi giusti».