Nell'ambito della festa patronale San Michele Arcangelo in Precotto (Viale Monza 224, MM1) presentazione del volume "Liberi e forti". Sarà presente Alberto Mattioli

Copertina

Venerdì 20 settembre 2019 alle ore 21.00, nella sala San Filippo Neri – Alberto Mattioli, giornalista/pubblicista, presenta il libro Liberi e forti. Per una nuova politica a cent’anni dall’appello di Luigi Sturzo. L’anno 1919 ricorda due centenari: la nascita del Partito Popolare Italiano, di ispirazione cattolica, e quello della Cooperativa San Filippo Neri di Precotto. «Certamente don Sturzo – dice Alberto Mattioli – è stato maestro di laicità! Anche sacerdote aveva ben chiarissima la distinzione tra i fini della Chiesa e i fini temporali della politica. Ha sempre rifiutato l’etichetta di partito cattolico, di partito cristiano. Si è sempre appellato laicamente all’intelligenza, alla volontà, ai credenti e non credenti, agli uomini e alle donne di buona volontà che avessero unicamente a cuore il servizio per il proprio Paese, per le proprie comunità». Temi sturziani, alcuni ancora attuali, sono: l’irrisolta questione meridionale, l’organizzazione sindacale delle leghe bianche dei contadini e delle cooperative sociali o di lavoro, la necessità del coinvolgimento popolare non populista, i compiti del governo, del Parlamento e dei partiti, il ruolo dello Stato in rapporto alla libertà economica, la lotta alla corruzione e alla mafia. Con Sturzo, per la prima volta, si incomincia a parlare di Stati uniti d’Europa e del voto alle donne.