Per 1 anno e 3 mesi sono rimasto a casa senza lavoro nonostante le dure ricerche inizialmente fatte da me ed in seguito grazie al sostegno dei servizi sociali territoriali di Lecco. “Ringrazio tutte le persone che mi hanno sostenuto in questa situazione di perdita del lavoro, che è stato uno dei momenti più difficili della mia vita,,,

Salve a tutti,

mi chiamo Abdesselam Kharrich, ho 54 anni, originario del Marocco, sposato con Bahia e padre di 4 figli Meriem di 22 anni che frequenta l’università, Nabil di 17 anni che frequenta la quarta superiore, Iman di 11 anni che frequenta la prima media e Mouna di 8 anni che frequenta la terza elementare.

Il 1989 è l’anno in cui ho deciso di venire in Italia e all’epoca grazie alla Legge Martelli riuscii a fare subito i documenti e da li ho sempre lavorato in vari posti ed in diversi settori.

Nel 2001 ho deciso di avverare uno dei miei sogni che era quello di aprire una mia attività, una Macelleria e Alimentari a Lecco in via Leonardo Da Vinci.

Dopo averla gestita per 12 anni, per via della crisi, mi sono trovato costretto a chiudere l’attività.

Per 1 anno e 3 mesi sono rimasto a casa senza lavoro nonostante le dure ricerche inizialmente fatte da me ed in seguito grazie al sostegno dei servizi sociali territoriali di Lecco.

Questi ultimi mi hanno indirizzato alla Caritas di Lecco, presso la sede San Nicolò presso la quale ho avuto il piacere di fare un primo colloquio con il signor Matteo, responsabile del Fondo “Solidarietà al Lavoro” promosso da Caritas, dalle parrocchie di Lecco e da Consolida (Consorzio cooperative sociali di Lecco) e sostenuto dalla “Fondazione della provincia e dal comune di Lecco.

In parallelo alle mie ricerche e dopo varie graduatorie, il signor Matteo mi ha indirizzato presso il servizio al lavoro di Consolida dove ho fatto un colloquio con Simone Donizetti che mi ha proposto di lavorare presso la cooperativa sociale Due Mani nel Marzo 2013.

Dopo il periodo previsto dal Fondo (1 anno) la Cooperativa mi ha per altre 2 volte rinnovato il contratto; devo dire che mi trovo veramente molto bene qui da Due Mani e per un futuro molto vicino, a Maggio, allo scadere dell’attuale contratto a tempo determinato, si prospetta un altro rinnovo di contratto, questa volta a tempo indeterminato, che per me è come un sogno che diventa realtà.

 

Ringrazio tutte le persone che mi hanno sostenuto in questa situazione di perdita del lavoro, che è stato uno dei momenti più difficili della mia vita.

Un grazie ai servizi sociali che mi hanno preso in carico.

Grazie mille anche alla Caritas che attraverso il prezioso aiuto del Fondo, ma non solo, ha contribuito in maniera decisiva a sostenermi nei momenti più bui.

Ed infine un grazie speciale alla cooperativa Due Mani, a tutti e soprattutto a direttore e direzione, che mi ha accolto come una seconda famiglia ed ha avuto tanta fiducia in me.