Fra storia, cultura, enogastronomia e tradizioni parte il progetto turistico legato ai cammini religiosi. Venerdì 12 ottobre alle ore 9.30 presentazione nella sala Auditorium Umanitaria

san_saturnino

Dalla Sardegna alla Lombardia, seguendo le orme di san Saturnino.

Tra culto e cultura, attraverso i territori: dalla religione, all’ambiente, il turismo, lo sport e lo sviluppo economico.

Dal Cammino di san Saturnino alla Via Francigena. E dunque dalla Basilica più antica di Cagliari, dedicata al santo patrono del capoluogo sardo, fino a Milano, dove il santo è rappresentato fra gli altri santi, angeli e arcangeli in una delle guglie del Duomo (G23 lato sud) dove fu venerato – per diversi secoli – fin oltre il 1700 (le sue spoglie sono state  custodite nella chiesa di San Vittore del Corpo).

“Quando abbiamo scommesso sul progetto, grazie alle ricerche degli studiosi dell’Università di Cagliari abbiamo scoperto che c’erano numerosi collegamenti storici del patrono di Cagliari e Isili con Milano”, spiega Daniela Noli (presidente dell’associazione Athanatos e curatrice del progetto): “Si parte da un evento religioso che porta san Saturnino in primo piano, ma che punta anche e soprattutto a promuovere le nostre Regioni in collaborazione con Enti e associazioni e i numerosi partner che hanno aderito al progetto”.

 

“In cammino con san Saturnino, da Isili, Gergei e Cagliari alla via Francigena, fra storia, cultura, enogastronomia e tradizioni”

Sardegna-Lombardia-Lazio, tre regioni con un obiettivo comune: promuovere il loro territorio, in ogni sua declinazione, puntando sul turismo contemporaneo dei cammini religiosi che vede l’Italia al primo posto come destinazione preferita dai flussi turistici “spirituali” mondiali. Un turismo che muove, ogni anno, il 20 per cento della popolazione, con un giro d’affari stimato in 18 miliardi di dollari e un trend sempre in crescita verso località considerate sacre e dal ricco patrimonio storico, culturale e artistico.

Nasce dunque con l’obiettivo di rafforzare l’interazione e la promozione dei territori il progetto turistico-socioculturale e della tradizione agroalimentare legato a san Saturnino e ai cammini religiosi: un ponte fra Cagliari, Milano e Roma che rafforzerà la promozione della Sardegna e della Lombardia attraverso uno strumento privilegiato di interscambio culturale fra le tre Regioni e che ha l’ambizione di veicolare sempre di più i fruitori dei cammini spirituali fra l’Isola e la Penisola.

 

IN CAMMINO DA CAGLIARI A MILANO E ROMA

L’evento è patrocinato da:

Presidenza del Consiglio dei Ministri, Rappresentanza del Governo della Sardegna; Diocesi di Cagliari e Oristano; Comando militare Esercito Sardegna; ANCI nazionale; Coldiretti Sardegna; Università degli studi di Cagliari;

Società Umanitaria Milano

 

Il progetto del Cammino di san Saturnino in tre appuntamenti:

Milano (12 ottobre dalle 9.30, sala Auditorium Umanitaria)

Roma (19 ottobre – dalle 9.30 sala del Carroccio in Campidoglio)

Cagliari (26 ottobre – sala conferenze Fondazione Banco di Sardegna).

 

Al progetto parteciperanno i massimi esperti di storia, archeologia e simbologie legate alla cristianità.  Saranno inoltre presenti esperti del mondo imprenditoriale e della scuola, con l’obiettivo di divulgare la storia ai giovani, sensibilizzandoli e coinvolgendoli nella promozione del territorio. In queste occasioni la Sardegna promuoverà i suoi prodotti agroalimentari negli stand allestiti dalla Coldiretti.