Un portale nato per mettere in relazione istituzioni ecclesiali ecologicamente responsabili ed attente al valore etico delle proprie scelte economiche, con l'offerta di aziende, artigiani e professionisti per i quali la sensibilità ambientale è un elemento qualificante delle rispettive attività.

1-109249

È proprio vero: “Non si può non essere ecologici proprio perché cristiani”. Ed è bello che questa consapevolezza sia oggi sempre più diffusa anche nella Chiesa Cattolica.

Per essere credibili occorre però che le parole siano accompagnate da azioni concrete: «L’uomo contemporaneo ascolta più volentieri i testimoni che i maestri, o se ascolta i maestri lo fa perché sono dei testimoni», ammoniva Paolo VI.

Accanto a chi è già competente e motivato sull’argomento e non ha difficoltà a mettere in atto iniziative in questo senso (spesso molto più semplici da attuare di quanto si creda), ci sono tuttavia anche religiosi e laici, amministratori di istituzioni ecclesiastiche, che non lo sono altrettanto, ed evidentemente non sono tenuti ad esserlo.

Il progetto

CAMPANILI VERDI

www.rudyz.net/campaniliverdi

pensato proprio per assicurare anche a costoro l’adeguato supporto di un “servizio di sensibilizzazione e consulenza ecologica” ed impostato sul modello delle funzioni esercitate dagli uffici ecologia comunali, è dunque un’ottima iniziativa.

La sua finalità di accompagnare realtà ecclesiali di ogni livello in un percorso di crescita della propria responsabilità ambientale incrementandone la richiesta di servizi caratterizzati ecologicamente che, di conseguenza, spinge i fornitori ad evolversi nella direzione necessaria a soddisfarli, determina reali effetti positivi sul Creato e sulla qualità della vita.

E se i risparmi che si possono conseguire organizzandosi fra parrocchie, comunità pastorali o decanati per sfruttare le economie di scala, rendono questa scelta etica sostenibile anche finanziariamente, non bisogna dimenticare che valorizzare le eco-professionalità per la Chiesa è un dovere perché: “Acquistare è sempre un atto morale, oltre che economico” (Benedetto XVI).

D’altra parte, sostenere la “conversione ecologica” della Chiesa apre interessanti prospettive anche per grandi e piccole aziende già posizionate in questo segmento di mercato e capaci di assecondarne gli ampi margini di sviluppo.

L’impostazione di Campanili Verdi favorisce l’incontro fra questi due mondi, perché consente a chi necessita di servizi ambientali qualificati un’agevole e rapida ricerca fra le aziende che vorranno avvalersene per ampliare la propria clientela avvantaggiandosi dell’opportunità di presentarsi in un portale indirizzato al mondo ecclesiale (ma, proprio per questa sua caratteristica, credibile ed utile per chiunque) e guadagnando collettivamente la visibilità che difficilmente otterrebbero presentandosi da sole.

Confidando nella Provvidenza, perché susciti disponibilità a finanziare la costruzione dei Campanili Verdi, il Servizio per la Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Milano appoggia l’iniziativa auspicando che possa quanto prima arrivare a poter offrire capillarmente e gratuitamente i suoi servizi a chiunque li richieda.

Dall’alto dei campanili si vede meglio e più lontano, e la direzione indicata dalla loro ombra può rivelare nuovi, inaspettati, e più convenienti orizzonti.